Home |  MaxmaberOrkestar |  CircoNai&Max |  Musica |  OggettiInventati |  ArteContro |  PeptideBoogie |  Vincent/Patientia |  Muplo

Musica | Composizioni

Qui si trovano anche un po' di spartiti.

Gegen 2.0

Breve composizione per clarinetto e pianoforte.

Max Jurcev, piano
Luca Rebuffi, clarinet

Spartito...

Der heilige Brunnen

Questo è il mio primo Lied, per soprano e pianoforte. Il testo è una poesia di Alfons Petzold (1912), poeta austriaco.

Laura Antonaz, soprano
Max Jurcev, piano

Spartito...

Der Panther

Il mio secondo Lied, per soprano, clarinetto e pianoforte. Il testo è una magnifica poesia di prigionia e libertà di Rainer Maria Rilke (del 1912 circa).
La pantera è chiusa in un’angusta gabbia al Jardin des Plantes di Parigi. Gira in cerchi sempre più stretti anelando alla libertà perduta.

Laura Antonaz, soprano
Luca Rebuffi, clarinet
Max Jurcev, piano

Spartito...

3RGK

3RGK e la proteina della mioglobina umana, una componente essenziale del tessuto e del metabolismo muscolare.
Per il progetto PeptideBoogie ho trasformato un pezzo della sua catena polipeptidica in musica per pianoforte.
Qui una registrazione dal vivo durante la performance al Caffè Tommaseo (Trieste, 2015).

Sonia Cugini, piano

Spartito...

1OVA

1OVA e l’ovoalbumina, una proteina contenuta nell’albume delle uova, una molecola di notevole interesse biologico.
Per il progetto PeptideBoogie ho trasformato un pezzo della sua catena polipeptidica in musica per flauto e pianoforte.
Qui una registrazione dal vivo durante la performance al Caffè Tommaseo (Trieste, 2015).

Alberto Piovesan, flauto traverso
Sonia Cugini, piano

Spartito...

Voio partir

Una canzone che ho scritto durante un lungo viaggio notturno, da Napoli a Trieste. Racconta di un triestino che vorrebbe partire e andarsene lontano, ma non ce la fa!
Arrangiata ed eseguita dalla Maxmaber Orkestar, canta il grande Matteo “Zecca”. (dal cd “Spavomir”).

Paciuccijevo Kolo

Interpretato dalla Maxmaber Orkestar nel disco “Ajde Jano!”, questo è un brano che ho scritto in onore e simpatia di una splendida persona, che oggi vive a Trieste. All’epoca mi pareva un personaggio stralunato di Chagall, pronto a spiccare il volo da un momento all’altro. E così è nato questo brano in 2/4, 11/8, 7/8…

TriDvaDvaTri

Scritto per la colonna sonora di un documentario su Edith Bruck, e interpretato dalla Maxmaber Orkestar, il suo nome significa “3 2 2 3”, che è la struttura ritmica delle battute.

Malinkovec (lenta)

Un brano interpretato dalla Maxmaber Orkestar, leit motiv del disco "Malinkovec".

Valse Carmin

Un valzerino neo-romantico del 2014, nella prima versione per piano solo, interpretata da Sonia Cugini.
Ho poi realizzato una versione piano/clarinetto e piano/violino.
Il video è mio e racconta la mia città, Trieste, attraverso una visione un po’ insanguinata, tranne verso la conclusione, quando appare un’altra città a me molto cara.
E’ stato proiettato su schermo gigante durante la manifestazione Salotto Vienna (Trieste, Salone degli Incanti) e ha fatto da colonna sonora quasi felliniana alla partenza di una nave da crociera per la perfomance Sal – Porti Magici (faro della lanterna, Trieste).

Sonia Cugini, piano

Spartito...

Klezmer Minuet

Klezmer Minuet è stato scritto appositamente per il concerto “Il gioco dell’Oca Barocca” del Trio Caterina, ed eseguito durante il festival Wunderkammer il 17 Marzo 2014. La registrazione è andata in onda successivamente, all’interno della trasmissione radiofonica Radio3 Suite.

Tania Arcieri, organetto
Andrea Pandolfo, tromba
Valentino Pagliei, contrabbasso
con la preziosa partecipazione di Paola Erdas al virginale

Mesopotabile

Brano inciso per un disco sul didjeridu, con la mitica band "Sarmabox" (Lorenzo Niego, Max Jurcev e Andrea Medeot

Enthropy of the language

Musica per la mostra "L'arte è una ribellione contro il destino".
All’ultimo piano della Vodnikova domačija a Ljubljana c’era un auditorium-mansarda piuttosto grande. Durante l’installazione Artecontro, l’artista messicano Manolo Cocho aveva allestito tutta la sala con decine di sedie vuote, abitate da grandi lettere alfabetiche. Una decostruzione linguistica che si frammentava fino a diventare platea di un non-spettacolo.
Io ho strimpellato un meraviglioso clavicembalo, l’ho trasformato con l’elettronica e ho prodotto questo loop sonoro di quasi dieci minuti che riempiva selvaggiamente lo spazio non-abitato dell’auditorium, grazie ad un sistema di amplificazione che avvolgeva completamente i visitatori. Mi piaceva in modo particolare il suono del clavicembalo trasportato in dinamiche irrealmente alte, soprattutto grazie ai subwoofer e alla risonanza della mansarda di legno.
L’idea di partenza è quella di una set di note che vengono introdotte progressivamente. Prima solo una, poi due, poi tre… a cadenza di un minuto e intorno ad una nota centrale assente. La sovrapposizione di tre tracce identiche (una sorta di canone brutalista), la scelta della sequenza di note e l’intervento dell’elettronica descrive un percorso di entropia crescente e frammentazione del segnale/linguaggio. Fino al caos e alla nota assente, che irrompe solitaria alla fine, come il negativo di una fotografia.

Vodnik's Cradle

Musica per la mostra "L'arte è una ribellione contro il destino".
La culla del poeta sloveno Valentin Vodnik si trova nella sua casa natale a Šiška (oggi sobborgo di Ljubljana).
E’ stata di ispirazione per un’installazione sonora interattiva durante l’allestimento di ArteContro… una vecchia stufa animata da una musica delicata e lontana, a volume molto basso. Un bagliore rossastro dava la parvenza di un fuoco, ma era generato da led sincronizzati con l’audio. Se il visitatore tentava di avvicinarsi nella penombra alla stufetta, la luce si spegneva, lasciandolo nell’oscurità totale. L’idea di partenza era il principio fisico di indeterminazione di Heisenberg
Il loop sonoro è suonato, registrato e mixato da me, usando pianoforte, clarinetto e mbira processati attraverso l’elettronica.

Neben

Neben è un breve brano per pianoforte solo.

Sonia Cugini, piano

Spartito...